• weiße Plastik mit Menschen

Artisti al Parco San Marco

L'Hotel Parco San Marco è conosciuto dagli appassionati d´arte del Lago di Lugano e del Ticino, in quanto ogni anno abbiamo l´orgoglio di esporre all´interno del nostro parco le opere di conosciuti artisti. 

2018 - iron&glass fusion

Durante la stagione 2018, il Parco San Marco Lifestyle Beach Resort ha l´occasione di ospitare in anteprima l´esposizione "IRON&GLASS fusion" realizzata da Claudio Lugli, artista del corten creato al plasma, e Carlo Baldessari, artista del vetro. Insieme presentano le loro opere nate dal punto comune del riuso e del riciclo. I due artisti di origine emiliana hanno cercato di dare vita a dei materiali ordinari, ma allo stesso tempo così nobili, come il metallo e il vetro. Il primo è segno di forza, potenza ed elasticità, caratteristiche che unite tra loro dalle trasparenze e i colori del vetro creano equilibri e forme inconsuete e dinamiche. Claudio Lugli è negli anni noto per le sue creazioni e installazioni in luoghi comuni, rotonde e piazze a Reggio Emilia. Sua é la famosa opera collocata nella rotonda di San Martino nella città emiliana dedicata al noto clarinettista Henghel Gualdi: un globo avvinghiato di note celebra la bellezza della musica che nasce dall’inventiva e dal clarinetto del musicista. Carlo Baldessari, le cui opere sono frutto del suo estro e dei suoi sentimenti, è da qualche tempo conosciuto non solo in Italia, ma anche all´estero, in particolare è da quattro anni anche artista privato di Pagani Automobili e presso la famiglia Reale in Abu Dhabi Al Nahjan. Il nuovo progetto "IRON&GLASS fusion" tra i due artisti continuerà poi a San Francisco dove verranno presentate le opere a clienti della Silicon Valley.

 

Artista descrizione
Esposizione collettiva (2017) Cinque artisti, cinque percorsi e cinque generi differenti che si uniscono in una collettiva eclettica basata sui grandi metalli come il bronzo ed il ferro, sostanze solide amorfe come il vetro e rocce metamorfiche come il pregiato marmo. Giuliano Ottaviani, Amerigo Dorel, Jucci Ugolotti, Luigi Aricò e Italo Duranti.
Giovanni Mason (2016) Giovanni Mason, artista di origini venete dedica la sua produzione ai materiali della grande tradizione come il legno, la pietra e il bronzo. Il filo conduttore dei suoi lavori è la volontà di semplificare le forme e porre l´attenzione sulle relazioni interne alle figure così come sulla loro interazione con lo spazio circostante. Le opere delle scultore e pittore tendono ad accogliere ed avvolgere lo spettatore rendendolo partecipe dell´opera, facendolo entrare in sintonia con la stessa.
Naturarte (2015) Il gruppo Naturarte nasce dall'incontro artistico ed intellettuale di Monica Scalco e Daniel Pozzoli, due artisti ticinesi che lavorano nel Malcantone. Alla base della tematica condivisa da Naturarte, c’è una grande consapevolezza ecologica, un'azione artistica di salvaguardia e rivalutazione nei confronti delle forme di vita naturali e della tradizione. 
Rosy Maccaronio (2014) La lavorazione del marmo le trasmette spiritualità e perfezione. Sostiene di se: „ Ogni qualvolta le mie mani incontrano il marmo e lo trasformano, sento nascere nel profondo del mio cuore una sensazione immensa di eternità racchiusa in un breve istante di estasi. Durante questo momento di trasformazione, carico di poesia, percepisco un‘autentica sensazione di completezza. Mentre le mie mani levigano la materia, sento la sua vita fluire pienamente nella mia.’’
Carlo Baldessari e Raffaele Morini (2013) Con le loro opere questi due artisti italiani vogliono trasmettere sensazioni ed emozioni intense in una naturale purezza. Le loro sculture e le installazioni luminose realizzate in vetro di Murano, si caratterizzano per una grande attenzione ai dettagli, per la conoscenza del materiale e una dilagante immaginazione.
Maurizio Perron (2012) L´artista torinese venne a contatto con la scultura già all'età di 8 anni. Il suo scopo è quello di sviluppare l´individualità delle varie sostanze attraverso una forma di scultura espressiva. Ispirato dalla natura e dalla vita stessa, usa legno, pietra e metallo, neve e ghiaccio, e dona ad ogni materiale un suo personalissimo tocco.
Elvino Motti (2011) Il famosoartista italianoElvinoMotticreadal suo talentonon solo l'artericca di stile:risveglia l´interno, "l'animadella materia",creando sculture in metacrilico con un forte impatto espressivo. La suaopera più famosa, l´"Esplosione Cosmica",era in mostra nel 2011 nellahall dell'hotel.
Housi Knecht (2010) Lo scultore del ferro Housi Knecht presentala sua opere d´arte basate su giochi di luce e acqua in tutto il mondoin moltispazi pubblici. JackWelch, UdoJürgens, AdolfOgiemolte altre celebritàdell'economia, della politica, dello sport e dei mediasonogiàstati favorevolmente colpiti dal suo talentoartistico. Ulterioriinformazionisono disponibili all'indirizzo: www.housi.ch.
Gianfranco Scappatura (2009) Detto Gingo, si presenta al grande pubblico per la prima volta con la sua esposizione di ceramiche piene di fantasia e di totem direttamente al Parco San Marco. www.gingo.info.
Hubert Rieber (2008) Le sculture in legno e metallo di Hubert Rieber si avvicinano a dei veri e propri monumenti. Riportano senza preamboli all´umanità, alla sua scomparsa fino alla sua mortalità. Per altre informazioni: www.simon-art.de/html/rieber.htm
Michael Willnauer (2007) Le sue operecolpiscono persuggestivicolori vivaci-per lo piùa base di olio, che conferisceagli oggettiuna vitalitàunica.
Ottmar Hörl (2006) Scultoreeartista concettualeOttmarHoerla partire daglianni '90creadeiprogettispettacolarid'artein cui sipresentaprogettando industrialmentefigurein plastica, comeconigli, orsi, corvienanida giardino da esporre in spazi pubblici. Le sue opere d´arte sono visionabili su: www.ottmarhoerl.de.
Bertrand Thomassin (2005) L´artista francese Bertrand Thommasin ha esposto nel 2005 la mostra dal titolo “ Arte in mare”. Unendo sorprendentemente scarti lignei come radici e tronchi al metallo, scatena con le sue opere l´ambiguità e l´ironia della figura umana esprimendo una sensibile percezione dell´essere e della luce. Ulteriori informazioni su: www.bertrandthomassin.com.
Rudolf Tschudin (2005) Il volume dalla grezza materia ferrosa: questo è il tema dell’esposizione del 2005 dell´artista svizzero Rudolf Tschudin. Dal metallo semplice crea imponenti volti allungati con assoluto rigore creativo, sfere da semplici ed usurati tubi e listoni di metallo. Ulteriori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.rudolftschudin.ch.
Thomas Guth (2004) Nel 2004 sono state esposte al Parco San Marco affascinantisculture in legno dell'artista svizzero Thomas Guth. In certi giorni, le persone interessate possono assistere direttamente alla creazione delle opere direttamente presso il Parco San Marco.
Jürgen Knubben (2003) Scultore con attitudine introspettiva e riflessiva. Installazioni ironiche, giochi con la geometria: le sue opere sono caratterizzate dalla concretezza e semplicità dell’acciaio strutturale. I suoi lavori sono stati esposti nel 2003 presso il Parco San Marco. Per ulteriori informazioni visitate: www.hermann-hesse.de.
Herman Hesse (2002) In collaborazione con la Fondazione Hermann Hesse di Montagnola, l'hotel ha presentato una mostra e un numero di eventi che hanno portato vicino ai visitatori del Parco San Marco, la vita e il pensiero del poeta Herman Hesse.Ulteriori informazioni su Hermann Hesse, vedi www.hermann-hesse.de.
Roberto Bricalli (2001) La creazione di volti di marmo di Carrara all'ingresso del Resort e la statua di bronzo all'ingresso della reception sono probabilmente le sculture più impressionanti e significative create da questo artista italiano. Per saperne di più sull‘artista: www.bricalliroberto.it.